"L'abito giusto!"


Come sai se stai indossando "l'abito giusto"?

Che importanza ha indossare "l'abito giusto"?

Perché dovresti chiederti se indossi "l'abito giusto"?

Ma soprattutto cos'è "l'abito giusto"?



Sono tutte domande che possono sembrare molto banali e con una risposta abbastanza scontata, ma ricordati che non bisogna mai sottovalutare nulla e soprattutto non bisogna mai dare nulla per scontato.


Non hai mai fato caso alle sensazioni che provi quando indossi un abito che ti fa sentire bene con te stessa?

Un abito che ti fa sentire finalmente in pace con te stessa al 100%?



Sono sicura che almeno una volta nella tua vita hai provato questa sensazione.

E sai da cosa era dettata?





Dall'essere finalmente riuscita ad esprimere la persona che volevi essere, e che volevi che gli altri riconoscessero in te.


"L'abito giusto" ha il potere di farci muovere con disinvoltura ad una festa, ci fa sentire sicuri ad un importante riunione di lavoro e interessanti ad un incontro sentimentale.


Abbiamo bisogno di sapere come muoverci in un ambiente nuovo, abbiamo bisogno di avere informazioni sull'abbigliamento adeguato ad un determinato contesto per sentirci sicure.

Ti sei mai chiesta come ci si veste in un determinato ambiente? Se è meglio un capo piuttosto che un altro? Cosa indossano gli opinion leader del gruppo? Come si abbigliano le persone che ammiri o che invidi? E quelle dalle quali vuoi differenziarti?


La verità è semplicemente che l'abbigliamento è "una chiave di accesso ", che ci permette di entrare in un determinato gruppo sociale e di sentirci accettati, non solo da noi stessi ma anche da quel determinato gruppo sociale a cui vuoi appartenere.


Visto che io adoro guardare film e serie Tv che si concentrano molto sulla figura femminile oltre che sulla moda in generale, voglio farti degli esempi di ciò che ho scritto fino ad ora riportandoti delle specifiche situazioni tratte da una delle mie serie TV preferite " Sex and the City"


L'ABITO SBAGLIATO

Nella stagione 6 di Sex and the City (2004), nell'episodio "Amori in rialzo" Carry, vestita in modo informale, esce a fare una passeggiata con Miranda e il piccolo Brady. Stanno parlando di un futuro primo appuntamento tra Carry e Bergen un divertente scrittore conosciuto recentemente con il quale Carry spera di iniziare una relazione. Lei che ha una vera e propria passione per i bei vestiti e soprattutto le belle scarpe, si è naturalmente comprata qualcosa di adeguato a farla sentire sicura al primo appuntamento. Ma all'improvviso, mentre stanno mangiando un gelato Miranda si accorge che Bergen, sta salendo dalla rampa della metropolitana, proprio vicino a loro. Improvvisamente l'ansia sociale di Carry si impenna: si sente vestita in modo assolutamente inadeguato ad un incontro sentimentale e perciò insicura. Sente di non avere il controllo della situazione: ha paura di dare un'immagine sbagliata di sé e fugge a gambe levate per scampare il terribile pericolo di un incontro senza l'abito e le scarpe giuste! Gi abiti che la fanno sentire a suo agio mentre passeggia con un'amica, la rendono insicura in presenza di una persona nuova e da conquistare.


"L'abito giusto" permette di ridurre l'ansia e di aumentare la padronanza anche in contesti competitivi come quelli di lavoro o nella rivalità sessuale.


A questo proposito ti riporto quest'altro esempio sempre tratto da Sex and the City che vede la medesima protagonista in una situazione però totalmente diversa.


TACCHI ADEGUATI A COMPETERE

Nella stagione 3 di Sex and the City (2004), nell'episodio "Sfide al femminile" Carry incontra in un negozio Natasha, la giovane moglie di Big, il suo mai dimenticato ex fidanzato.

La competizione è evidente: lei è giovane, bella, alta, ha un lavoro interessante in una azienda di moda, e soprattutto è la donna che Big ha deciso di sposare! Anche se Carry dice di sentirsi più forte sul piano culturale, sente il bisogno di comprarsi un abito sexy e un vertiginoso paio di sandali di Manolo Blahnik per sfidarla nel suo ambiente nemico, ed è molto delusa quando alla festa scopre che la sua antagonista non è presente per un improvviso malessere e quindi non può vedere il suo aspetto "favoloso"!


Ovviamente qua si parla di una serie televisiva, ma non si discosta molto dalla realtà.

La maggior parte di noi, oserei quasi dire tutte noi, abbiamo provato queste sensazioni, e i vestiti gli accessori insomma tutto quello che è abbigliamento ci è sicuramente stato molto utile nel sentirci bene con noi stesse e soprattutto sicure di noi stesse.


Quindi indossare "l'abito giusto" può permetterti, nella vita di tutti i giorni, di sentirti più sicura della tua persona, e ciò può permetterti di affrontare la quotidianità con quella marcia in più che non ti farà dubitare di te stessa.


P.S

Se non hai mai visto Sex and the City, ti consiglio di guardarlo "in un sol boccone", perché è una serie che nonostante possa risultare frivola ad un primo impatto, in realtà cela dietro di sé molti concetti femministi importanti che ciascuna di noi dovrebbe coltivare.

Primo fra tutti l'essere sempre indipendenti e la solidarietà tra donne.


Al prossimo Mercoledì!


IMG_1579_jpg.JPG

Ferrari Alessia 

Ciao!

Sono Alessia,

sono una Consulente di Immagine.

Ho deciso di creare il progetto e il Blog Dett.B con lo scopo di poter aiutare tutto il mondo femminile a ritrovare se stessa ma soprattutto per far capire loro quanto è importante valorizzare la propria immagine.

Perché la tua immagine dice chi sei e ciò che hai dentro!